L’Associazione Socio-Culturale “Priùla” nasce nel 1992 e persegue il fine della solidarietà civile, culturale e sociale a favore e all’interno della popolazione della Valle Brembana, ponendo in essere tutte quelle attività che conseguono la promozione ed il miglioramento delle condizioni generali di vita.

L’Associazione propone cultura solo come servizio alla Valle, cultura intesa come attività con cui l’uomo sviluppa se stesso e si realizza come persona in modo libero; cultura come valore irrinunciabile che costituisce fattore di sviluppo della Comunità. E l’associazione si è mossa in questa direttiva: vedi conferenze sul codice della strada; concorso di arti varie “l’anziano protagonista del suo tempo libero” in occasione dell’anno internazionale dell’anziano; concorsi sulla solidarietà indetti tra le scuole di ogni ordine e grado della Valle.

Ha collaborato alle manifestazioni del 400° anniversario della strada Priùla organizzando, con altri enti, mostre fotografiche lungo l’intera Valle curando prettamente la parte culturale tenendo un ciclo di conferenze e come momento rievocativo e come ricerca, pubblicando poi tali interventi in un libro “Ricerche storiche e contributi sulla via Priùla”. Ma il cavallo di battaglia sono gli incontri del giovedì “Cultura del tempo libero” e sotto l’aspetto culturale e come momenti di socializzazione che si tengono nella sede dell’associazione cioè nella Sala Priùla presso il Museo San Lorenzo messa a disposizione dall’allora parroco Mons. Giulio Gabanelli e confermata da Don Angelo Vigani ai quali va tutta la riconoscenza.

L’Associazione ha ricordato i vent’anni di attività con la pubblicazione di un opuscolo che ripercorre la vita dell’associazione e ci accingiamo a ricordare anche il venticinquesimo dalla fondazione.

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente
Ennio De Filippi

Vice Presidente
Nevio Basezzi

Segretario e Tesoriere
Claudia Monzani

Consiglieri
Minnie Corti
Mary Carminati
Giammaria Bregnoli
Amleto Facheris